01 juin 2014 ~ 1 Commentaire

Settimana in Italia

05/04/14
Sabato mattina, abbiamo visto una presentazione che mostrava la settimana in Italia. Dopo, siamo andati a una lezione di arte che parlava dell’impressionismo e espressionismo (Gauguin…).
Poi, siamo andati al mercato a Mirandola, abbiamo intervistato una prima signora ma non voleva rispondere alle nostre domande. Due altre persone accettarono di rispondere. Conoscevano la Bretagna ma non i prodotti di questa regione. Conoscevano i prodotti francesi : croissants, baguettes, champagne… A loro piacciono molto questi prodotti.

08/04/14
Martedi 8 aprile, i corrispondenti italiani hanno presentato i prodotti italiani : lo zampone che è carne di maiale, la pera Williams, l’aceto balsamico, le tigelle (una specialità di Modena), il lambrusco (spumante), il cotechino (salumi), il bensone, i tortellini (pasta dell’Emilia-Romagna).
Poi, hanno presentato sketchs sui prodotti italiani.
Alle 10, siamo andati alla lezione d’Italiano. Dopo, siamo andati alla lezione d’inglese e di geografia.
Per il pranzo, i corrispondenti italiani hanno preparato pizza, torte italiane… Il prodotto che ho preferito è la pizza perché è buonissima!
Il pomeriggio, abbiamo fato una caccia al tesoro nel centro città di Mirandola. Era bello! Dopo diversi giochi, abbiamo vinto un uovo di Pasqua.

10/04/14

Giovedi 10 aprile, abbiamo vistato una fabbrica del Parmigiano Reggiano detto “Il re dei formaggi”. Abbiamo attraversato la fabbrica, visto la fermentazione di latte nei 40 calderoni. Poi, siamo entrati in una grande stanza dove si trovavano molte forme di Parmigiano Reggiano. Abbiamo appreso che con il terremoto, il lavoro di due anni e mezzo è stato distrutto. L’odore di formaggio era forte ma la visita era bella !
Dopo, siamo andati al museo Ferrari, era bellissimo !

11/04/14
Venerdi, siamo andati all’acetifico “Bellei” di Ravarino, è una fabbrica famigliare. Prima di fare l’aceto, era una fabbrica di vino. Esistono due tipi di aceto : l’aceto balsamico tradizionale e l’aceto balsamico di Modena (meno vecchio). L’aceto balsamico è fabbricato a partire da due ingredienti : mosto di uve cotto e aceto di vino. I diversi tipi di aceti dipendono da la quantità di due ingredienti.
Abbiamo visto le grandi botti in legno (36000 litri) con l’aceto dove può rimanere fino a 12 anni. C’erano anche piccole botti di 220 litri. L’aceto balsamico di Modena deve rimanere in i botti almeno 60 giorni. L’aceto deve invecchiare i un luogo caldo in estate e freddo in inverno, dunque Modena è il luogo ideale. Alla fine della visita, abbiamo gustato l’aceto balsamico, ha un gusto unico !
Dopo, siamo andati all’azienda “Le conserve della Nonna” che fino al 2007 era una azienda di famiglia. Ci sono 55 dipendenti nell’azienda di 20000 m². Ci sono pannelli solari che producono ⅓ di potenza necessaria. Le materie prime sono i prodotti della regione e rispettano i stagioni : pomodori in augusto… Producono 180 prodotti diversi : frutta, verdura, marmellata… di alta qualità che sono molto cari. Con la sterilizzazione, i prodotti possono mantenersi fino a 3 anni. Alla fine della visita, abbiamo mangiato pizza e avevamo salsa di pomodoro e marmellate di fragola e di prugna in regalo. L’azienda era bellissima !
Per pranzo, siamo andati all’agriturismo “Case sparse” dove abbiamo mangiato gnocco fritto con salumi, marmellata, formaggio… Era buonissimo !
Il pomeriggio, abbiamo visitato la città di Bologna.

12/04/14
Sabato mattina, con Valentine e Laurie, abbiamo partecipato alla lezione d’Arte. Parlava di tavolo “La Danza” di Matisse. Matisse è un pittore dell’avanguardia che ricerca l’essenziale e elimina tutto ciò che non è essenziale. Sul tavolo “La Danza”, ci sono solo l’uomo, il cielo e la terra.
Alle 10, siamo andati alla scuola di musica per una conferenza dell’esperto Bagni di Palatipico Modena. Ha parlato dei lambruschi D.O.P. di Modena. Il lambrusco è il vino più venduto in Italia e in tutto il mondo. Il signore Bagni ha spiegato la differenzia tra D.O.P. e I.G.P. Un prodotto D.O.P. è completamente eseguito nella zona (aceto balsamico tradizionale di Modena, lambrusco, prosciutto di Modena, Parmigiano Reggiano), mentre un prodotto I.G.P., solo la produzione o l’imballaggio sono eseguito nella zona (aceto balsamico di Modena, zampone, mortadella…). La S.T.G. significa che il prodotti è fabbricato con il metodo tradizionale (Pizza Napoletana…).

Amélie FAVENNEC 1S1

Une réponse à “Settimana in Italia”

  1. Très bien Amélie, ton travail est très bien fait! Bravo!


Laisser un commentaire

Vous devez être Identifiez-vous poster un commentaire.

AAC GROUP Sarl |
Sidneyetsq |
Profhenchseling |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Jacobsezki
| Burnettclwb
| Coaching On Demand