02 juin 2014 ~ 1 Commentaire

Settimana in Italia

Giornata di sabato 5 aprile

Prima di iniziare le interviste abbiamo partecipato alle lezioni: di scienze, dove abbiamo notato che é molto diverso rispetto alla francia poichè i ragazzi mangiavano, parlavano e usavano il cellulare.
Poi, al mercato abbiamo intervistato gli abitanti di Mirandola sui prodotti bretoni e siamo stati generalmente ben ascoltati. Abbiamo notato che il 55% degli abitanti conosce la bretagna e i suoi prodotti quelli più citati sono : le crepes e la baguette, anche se quest’ ultima non é una specialità bretone. Per i prodotti francesi, molti hanno parlato del formaggio, del paté e del vino, che molti acquistano al supermercato.

Giornata di martedi 8 aprile

Abbiamo assistito alla lezione di scienze e di inglese, questa volta in una classe piu studiosa. A mezzogiorno abbiamo mangiato pizza, panini e dolci. Io ho preferito la pizza.
Poi abbiamo partecipato alla caccia al tesoro composta da otto prove. Si vincevano uova di pasqua.

Giornata di giovedi 10 aprile

Siamo andati alla fabbrica di “Parmigiano Reggiano” in provincia di Modena. è stato molto interessante malgrado il forte odore del latte e del formaggio.
La abbiamo visto le diverse tappe di fabbricazione del parmigiano: l’arrivo del latte (latte di qualità) alla fabbrica, la scrematura, la messa nello stampo, la stagionatura. Alla fine abbiamo potuto assaggiare e comprare il parmigiano prima di partire, e visitare il museo ferrari.

Giornata di venerdi 11 aprile

Siamo andati in una fabbrica di aceto balsamico che apparteneva alla famiglia “Bellei” dal 1540. Questa azienda era anche caratterizzata dalla produzione del vino, oltre che all’ aceto balsamico. Il proprietario si chiamo Mario, ha 88 anni, e ha ereditato la fabbrica di suo padre. Era contento di mostrarci un frigo particolare, situato dietro all’ edificio: un frigo antico che veniva riempito di neve, e lo sportello veniva aperto alle 6, ogni giorno, per conservare più a lungo gli alimenti. Abbiamo proseguito la visita dell’ azienda, è stato molto interessante poichè ci hanno spiegato la produzione di due diversi tipi di aceto :
l’aceto balsamico tradizionale di modena e l’aceto balsamico di modena, per diventare aceto, il mosto deve restare all’ interno di una damigiana per 60 gioni e diventa tradizionale dopo 12 anni.
Poi abbiamo visitato “le conserve della nonna”, che è stato fondato nel 1973. Questa azienda rispetta l’ambiente : una gamma di prodotti biologici, e pannelli solari. Al suo interno sono impiegate 55 persone, e pensa di ingradirsi creando un’ impresa di tortellini. L’azienda passa da familiare a industriale nel 2007. Abbiamo poi osservato la fabbricazione della conserva e dei fagioli che si struttura su 7 fasi :
1) l’arrivo del prodotti freschi che saranno poi lavorati durante il giorno, 2) i prodotti vengono lavati più volte, 3) vengono riempiti dei vasetti di vetro, 4) messi in conservazione, 5) cotti, 6) etichettati, 7) inviati al punto vendita.

Giornata di sabato 12 aprile

Abbiamo partecipato alla lezione di francese la prima ora. nel descrivere la casa, abbiamo notato che gli italiani hanno difficoltà nell’ uso del maschile e del femminile. io ho veramente molto apprezzato questa lezione. poi abbiamo avuto tutti una lezione di italiano. in seguito siamo andati ad una conferenza sui prodotti DOP e IGP, presentata dal signor Bagni, un rappresentante del consorzio del lambrusco. ci ha spiegato la differenza tra i due appellativi: DOP tutto è prodotto e coltivato all’ interno del territorio; IGP almeno una delle fasi della produzione, e fatta nel territorio.
questo per preservare le tradizioni riguardanti il territorio di produzione, migliorare la qualità dei prodotti e promuovere l’agroturismo.

Pauline BIHAN,202

Une réponse à “Settimana in Italia”

  1. Bravo Pauline! Super ton italien!


Laisser un commentaire

Vous devez être Identifiez-vous poster un commentaire.

AAC GROUP Sarl |
Sidneyetsq |
Profhenchseling |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Jacobsezki
| Burnettclwb
| Coaching On Demand